La cassetta degli attrezzi

Esame conclusivo per la Scuola Secondaria di primo grado: importanti novità

Posted on: 20 marzo, 2008

In data 18 marzo, cioè l’altro ieri, il nostro ministro Fioroni si degna di farci avere notizia sulle modalità di svolgimento dell’esame conclusivo del primo grado della scuola secondaria. Considerando le novità introdotte forse sarebbe stato il caso di far pervenire dei comunicati in tal senso ben prima! Con la circolare 32 del 14 marzo 2008, oltre alle prove diciamo canoniche, viene infatti confermata una prova di carattere nazionale che il ministro introduce così

La prova scritta a carattere nazionale prevista dalla legge n. 176/2007 è volta a verificare i livelli generali e specifici di apprendimento conseguiti dagli alunni. I testi della prova sono scelti dal Ministro tra quelli definiti annualmente dall’Istituto Nazionale per la Valutazione del Sistema di Istruzione (Invalsi). Con la Direttiva n. 16 del 25 gennaio 2008 se ne precisano finalità, contenuti e modalità per l’anno scolastico 2007-2008 nel quale la prova, una novità assoluta per il nostro sistema di istruzione, troverà attuazione secondo criteri di gradualità e flessibilità.

  1. FinalitàLa prova standardizzata all’interno dell’esame di Stato è un’opportunità per l’arricchimento della qualità della valutazione degli alunni. La citata direttiva prevede che la prova concorra ad integrare gli elementi di valutazione degli alunni, aiutando a verificarne i livelli di apprendimento. I criteri di incidenza e di peso della prova nazionale sulla valutazione complessiva in sede di esame di Stato, formalizzati nella seduta di insediamento della Commissione, sono rimessi alla autonoma determinazione della Commissione esaminatrice stessa.

    I risultati della prova concorrono, inoltre, alla conoscenza dei livelli di apprendimento di talune discipline conseguiti al termine del 1° ciclo dagli alunni sul territorio nazionale. Per l’anno scolastico in corso, tenendo conto del breve tempo intercorso tra l’emanazione della legge e la prima attuazione, la prova mantiene, naturalmente, un carattere esplorativo nella prospettiva di costruire, in collaborazione con le scuole e con i docenti, soluzioni a regime con compiuta validità scientifica.

  2. ContenutiL’impostazione e la struttura della prova nazionale si avvalgono della esperienza acquisita dall’Invalsi nelle rilevazioni nazionali e internazionali sugli apprendimenti, nonché della conoscenza delle prassi didattiche. Per l’anno scolastico 2007-2008 la prova nazionale riguarderà italiano e matematica, ad integrazione delle prove scritte già previste per tali discipline. La tipologia di prova scelta dal Ministro tra quelle predisposte dall’Invalsi ha le seguenti caratteristiche.

    La prova è divisa in due sezioni. La prima, che riguarda l’italiano è divisa in due parti: parte A – comprensione della lettura, ovvero testo narrativo seguito da quesiti; parte B – riflessione sulla lingua, serie di quesiti su conoscenze grammaticali. I quesiti sono sia a scelta multipla sia a risposta aperta. Nella seconda, che riguarda la matematica, si propongono quesiti a scelta multipla e a risposta aperta sulle seguenti aree: numeri, geometria, relazioni e funzioni, misure, dati e previsioni.

Ancora una volta entrano in gioco italiano e matematica. Insomma questo esame di terzo anno sta diventando peggio di un esame di maturità!? Mi chiedo: è corretto emanare a questo punto dell’anno indicazioni precise? Non sarebbe stato più opportuno che la comunicazione fosse più tempestiva in modo che si potesse effettivamente organizzarsi in maniera più concreta?

About these ads

4 Risposte a "Esame conclusivo per la Scuola Secondaria di primo grado: importanti novità"

assolutamente due prove squilibratissimeeee e inutili!!!!! inventatevi altro da fare invece di stressare gli alunni con sta cavolate..

Quanto all’inutilità non sono d’accordo: prove come queste servono a monitorare i livelli di apprendimento nelle scuole di diverso ordine e grado per confrontare con i livelli europei (Vedi indagini OCSE-PISA. Sarebbe stato di sicuro più opportuno proporre le prove in maniera diversa, non in sede d’esame oppure fornendo mezzi più efficaci agli insegnanti per comprendere il funzionamento e l’entità della prova. Il testo di matematica era obiettivamente sovradimensionato: un’ora di tempo per 20 quesiti di quel tipo era davvero troppo poco. La prova di italiano era strutturata in maniera diversa rispetto agli esempi pervenuti presso il sito dell’invalsi, o meglio metteva insieme tutte e tre le tipologie di prova che in realtà erano state presentate come distinte nelle prove esemplificative. Insomma… chi affronterà l’esame il prossimo anno sarà sicuramente più preparato: come sempre chi apre un percorso fa il doppio della fatica.

Carissimi, mi chiedo, ma perchè non mettete i risultati della prova invalsi 2007\2008 per l’esame di stato della scuola secondaria di primo grado (le ex medie)? io ho concluso quest’anno l’anno, e mi sarebbe piaciuto vedere (una volta conclusa la prova, tipo 3 giorni dopo) le cose giuste e sbagliate che ho fatto. vi prego di mettere i risultati in un modo accessibile e che si capisca dove si trovano. grazie mille, e rimarrò in contatto con il vostro sito per controllare se la mia riciesta è stata eseguita. vi ringrazio molto per l’ascolto. cordiali saluti… Alice

Ciao Alice e benvenuta! Ho inserito un nuovo post da cui potrai scaricare direttamente le griglie di correzione e il link al sito invalsi. Ciao!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: